Reddito di Cittadinanza, gli homeless potranno accedere alla misura

Gli homeless potranno richiedere il Reddito di Cittadinanza. Lo chiarisce una nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Con la Nota 1319 del 19/2/2020, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fatto chiarezza in materia di residenza e accesso al Reddito di Cittadinanza (RdC) prevedendo che le persone senza dimora – anche se cancellate in anagrafe per irreperibilità – possono richiedere e avere accesso alla misura. In linea con quanto previsto dal Decreto che lo ha istituito (Decreto legge 4/2019), per ottenere il Reddito di Cittadinanza è necessario essere residenti in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo. Proprio per l’assenza di questo requisito i senza dimora sono stati fino ad ora esclusi dalla misura.

La nota è stata emanata dopo che sono stati segnalati numerosi casi di cittadini che, a seguito delle verifiche, risultano essere stati iscritti in anagrafe per un periodo superiore ai 10 anni ma che sono poi stati cancellati per “irreperibilità anagrafica”.

Lascia un commento

*