Novità dall’Agenzia della Entrate per accedere ai servizi bisogna avere lo SPID

Ecco le novità per accedere a nei servizi dell’Agenzia delle Entrate, bisogna avere Spid – l’identità digitale del cittadino – oppure la Carta d’identità elettronica o la Carta nazionale dei servizi.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione digitale nei rapporti tra la P.A. ed il cittadino. Da oggi 1 Marzo 2021.

Al momento, chi non è dotato di Spid riuscirà ancora ad accedere con le credenziali in Suo possesso ma a fine Settembre 2021 ( salvo proroghe) settembre scadranno tutte le credenziali già attive.

Le novità sono state introdotte dal decreto “Semplificazioni” (dl 76/2020) che ha stabilito che tutti i siti della Pubblica amministrazione dovranno essere accessibili tramite una sola identità digitale, mentre le singole credenziali che ogni Pubblica amministrazione aveva adottato in autonomia dovranno essere dismesse. Si potrà quindi entrare solo con il proprio Spid, la Carta d’identità elettronica (Cie) o la Carta nazionale dei servizi (Cns).

La novità riguarda, al momento, solo i contribuenti privati

Gli utenti professionali, infatti, potranno continuare sia ad utilizzare le vecchie credenziali che richiederne di nuove, perché il passaggio all’identità digitale unica avverrà in tempi più lunghi.

Ci sarà un decreto specifico a dettare tempi e modalità della transizione per i professionisti, in considerazione delle diverse esigenze e modalità di interazione con i siti della P.A. da parte del professionista.

Come richiedere lo Spid

Chi non hè in possesso dello Spid potrà chiderlo scegliendo uno dei 9 gestori di identità digitale presenti sul sito http://www.spid.gov.it/richiedi-spid.

Lascia un commento

*